Crea sito

Pirati dei Caraibi 6: Disney pronta a richiamare Johnny Depp?

 

A quanto pare, la Disney sarebbe sul punto di riaprire le porte a Johnny Depp per il sesto capitolo di Pirati dei Caraibi, attualmente in fase di scrittura. Malgrado si tratti soltanto di un rumor che circola da pochi giorni in rete, la notizia di certo non lascia indifferenti e fa scalpitare tutti i fan.

Cattive acque per un pirata, quelle del divorzio…

Dopo il muro alzato nel 2017 dalla Disney nei confronti del volto iconico della saga a causa delle accuse di violenza domestica mosse dalla ex moglie Amber Heard (Aquaman, Magic Mike XXL) e della disastrosa battaglia legale che ne è scaturita, la star ha scelto di rispondere, controquerelando per diffamazione la ex ed i vari tabloid che avevano strumentalizzato le dichiarazioni di quest’ultima. La Heard aveva dipinto l’allora coniuge come un maniaco violento e riferito di episodi di maltrattamenti e minacce con cui, in effetti, era riuscita ad inchiodarlo, ottenendo un risarcimento di 7 milioni di dollari, donati poi in beneficenza. Dai nuovi sviluppi emersi di recente, invece, la situazione sembra essersi ribaltata a favore di Johnny, che dal canto suo ha rivelato di essere stato più volte picchiato, aggredito con pentole, piatti, candele accese, bottiglie di vetro e qualsiasi oggetto capitasse a tiro della ex moglie, che lo avrebbe addirittura drogato più volte, a sua insaputa, con un mix di alcol ed anfetamine. Insomma, una vera e propria guerra senza esclusione di colpi!

Ma una volta toccato il fondo, non si può che risalire…

Tempi duri per un pirata, finito nella tempesta che ha fatto naufragare il suo matrimonio nel più impetuoso dei mari. E dato che le disgrazie non arrivano mai da sole, al divorzio si sono aggiunti numerosi debiti e guai finanziari, un periodo di forte depressione dovuto alla parziale perdita di fama e, soprattutto, l’annuncio nel 2018 che l’attore non avrebbe più prestato il volto allo stravagante Capitan Jack, un’occasione che avrebbe sicuramente acceso un barlume di speranza in un periodo così buio. Tuttavia, il costante sostegno dei fan e il sempre più crescente favore dei media, unito ai nuovi progetti musicali (due album con la sua band, gli Hollywood Vampires) e ai successi cinematografici (Arrivederci Professore, Animali fantastici – I crimini di Grindelwald, Minamata) hanno completamente riabilitato Johnny Depp, che sembra essersi lasciato alle spalle gli eventi passati. Ed è proprio grazie alle nuove svolte processuali a suo vantaggio e alla ritrovata popolarità del divo, che la Casa di Topolino pare abbia deciso di rivedere le proprie scelte, valutando di riportare sul grande schermo lo sgangherato e folle personaggio della celeberrima saga di Pirati dei Caraibi.

Il successo inarrestabile di Capitan Jack Sparrow

Nata dall’attrazione Pirates of Carribean, presente nei Parchi a tema Disney di tutto il mondo, la saga di Pirati dei Caraibi inizia nel 2003, con La maledizione della prima luna e riscuote un successo straordinario nel panorama mondiale, che avrebbe dato vita ad altre 4 pellicole e ad un autonomo marchio di merchandising con gadget, fumetti e videogiochi, di cui il pirata a cui presta il volto Johnny Depp è icona principale. Inizialmente concepito come personaggio di contorno, grazie all’eccezionale bravura del suo interprete, Jack Sparrow è diventato l’emblema dell’intera serie, amatissimo dai fan più appassionati e dagli stessi produttori. Non a caso, il capo produzione Jerry Bruckheimer, ha più volte sostenuto che Pirati dei Caraibi non sarebbe più lo stesso senza le avventure dello scanzonato Capitano dall’andamento sbilenco, amante delle donne e del rum. Si può dunque affermare con certezza che gran parte del merito dei 4,5 miliardi di dollari incassati finora da Pirati dei Caraibi è di Johnny Depp, che ha sempre indossato ben volentieri, anche fuori dal set, i panni di Jack Sparrow, per intrattenere il pubblico nelle attrazioni dei parchi Disney e nelle ospitate televisive, ovvero, per scopi più nobili, come le frequenti visite ai bambini ricoverati negli ospedali pediatrici.

Insomma, un pirata dal cuore d’oro…

Saranno mica solo voci?

Nonostante tutti noi ci auguriamo che i rumor del web vengano confermati al più presto, nulla si sa sull’effettiva volontà della star di tornare al timone della Perla Nera. In realtà, già nel 2017, ai tempi dell’uscita nelle sale di Pirati dei Caraibi La vendetta di Salazar, dichiarò di aver accettato di prendere parte alla realizzazione del quinto capitolo della saga unicamente per accontentare i figli Lily-Rose e Jack, ma non aveva assolutamente escluso un futuro ritorno sulle scene, prima che la Disney decidesse di congedarlo.

Le cose potrebbero cambiare? Chissà. Nel frattempo, restiamo in attesa di aggiornamenti…

Belle
Eccomi qui, un'aspirante avvocato che si diverte a stare con la testa tra le nuvole! La mia missione è trasmettervi lo stesso incanto che provo io nel vivere la vita nonostante ogni difficoltà e di strapparvi un sorriso quotidiano. Lasciatevi travolgere dalla gioia dell'immaginazione e state con noi!
Scroll to top
error: Incantesimo di protezione! Condividi il contenuto per diffondere la nostra polvere di fata!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: