Crea sito

Avengers: Endgame… libertà alle ipotesi!

Avengers: Endgame è a tutti gli effetti il film più atteso dell’anno (insieme a Star Wars – The Rise of Skywalker). Vederlo nelle prime giornate è d’obbligo. Questa recensione darà spazio ad impressioni, spoiler liberi ed ipotesi sul futuro del mondo Marvel… perché, se avete visto il film, avrete di sicuro intuito che questa non è la fine.

Le basi per un nuovo Universo

Avengers: Endgame chiude la Infinity Saga, la prima fase del MCU, che unisce la fase 1, la fase 2 e la fase 3 (i film dal 2008 al 2019, pre-Endgame), però, non chiude l’MCU, al contrario, getta le basi per ampliare ancora di più l’Universo costruito grazie a 22 film. Cosa ci sarà ora? Cerchiamo di analizzare le scene principali del film per ipotizzare cosa verrà dopo.

Il Tesseract

Gli incaricati al recupero del Tesseract sono Iron Man ed Ant-Man che, al termine del loro tentativo, per un errore di pochi secondi, lo perdono. A prenderlo, al loro posto, è Loki, il Dio dell’Inganno, che senza pensarci due volte, stringe il Tesseract e sparisce nel nulla. Ma dove è andato? Sappiamo che i Marvel Studios hanno annunciato, per il nuovo servizio in streaming Disney+, una serie TV che vedrà il Dio dell’Inganno come protagonista. La serie TV ci permetterà di scoprire dove è finito Loki?

Nell’universo fumettistico Marvel, Loki assume diverse forme, un po’ come fa all’inizio di Thor – Ragnarok, dove assume le sembianze di Odino. La mia preferita in assoluto è Lady Loki, una versione al femminile del Dio dell’Inganno che, sceglie questa forma per ingannare il fratellastro Thor. Che, grazie al Tesseract, Loki decida di cambiare la sua forma per sparire completamente?

Sappiamo che Tom Hiddleston sarà il narratore delle avventure di Loki, e che la serie sarà ambientata nel passato. Ma quale passato? In quale Universo? Difficile da dire, ma con il furto del Tesseract si aprono moltissime possibilità, ed il passato potrebbe non essere così lontano…

A-Force

Una delle scene più epiche della battaglia finale, è sicuramente quella in cui Captain Marvel recupera il Guanto dell’Infinito e, grazie al supporto di tutte le donne dell’MCU, cerca di portarlo al sicuro. La squadra A-Force appare per la prima volta nel 2015 come crossover delle Secret Wars (eh si, ve ne avevo già parlato in questo articolo). Nonostante la sua prima apparizione avvenga in questo universo alternativo, la Marvel lo ha reso parte della continuity primaria; purtroppo, la serie fumettistica ha avuto vita breve, ma sappiamo che sul grande schermo spesso le cose cambiano…

Ma chi fa parte dell’A-Force? I personaggi che già conosciamo sono:

  • Captain Marvel
  • Lady Loki (no, non la conosciamo ancora, ufficialmente… ma chissà…)
  • Scarlet Witch
  • Agent 13 (chi?!? Sharon Carter, la figlia di Peggy Carter)
  • Mockbird (Bobbi Morse, conosciuta nella serie TV Agents of S.H.I.E.L.D.)
  • Rescue (Pepper Potts, perché si, esiste un universo in cui tiene l’armatura…)
  • Jessica Jones (protagonista dell’omonima serie TV Netflix)

Ma chi vieta ai registi di aggiungere tutti i personaggi femminili che abbiamo visto in Avengers: Endgame? O magari di aggiungere personaggi che ancora non conosciamo? Le possibilità sono moltissime e sappiamo che la fantasia non manca ai registi dei Marvel Studios, quindi, largo alla fantasia!

Il Mjolnir

Durante l’epica battaglia finale contro Thanos, quando Thor si è trovato con le spalle al muro, Capitan America è riuscito a brandire il Mjolnir. Il martello può essere sollevato solo dai più meritevoli e, Capitan America, si è dimostrato tale fin dal primo istante in cui lo abbiamo visto sul grande schermo. Dopo il funerale di Tony Stark, Capitan America riprende i viaggi nel tempo per sistemare le gemme dell’infinito, come promesso all’Antico a New York. Steve parte per il passato con le gemme e con il Mjolnir, ma, quando lo si rivede da anziano, ha in mano solo lo scudo, che dona a Falcon.

Ma allora, dove è il Mjolnir? A chi lo ha dato Steve? O dove lo ha nascosto?

Diversi personaggi sono stati in grado di brandire il martello di Thor nella storia fumettistica, principalmente troviamo (fra i personaggi che conosciamo):

  • Thor
  • Odino
  • Loki
  • Hela
  • Visione
  • Capitan America
  • Jane Foster

Non in questo ordine preciso, ma vorrei farvi notare un personaggio in particolare: Jane Foster. Esiste infatti una versione di Jane che, dopo l’impossibilità di Thor di sollevare il suo martello, ne prende il posto. Il personaggio si tramuta quindi da “damigella in pericolo” ad “eroina senza paura”. Questa versione di Jane vive due vite parallele, quella terrestre che combatte contro un cancro e quella asgardiana che combatte contro i nemici di Asgard. Perché vi ho messo lei al centro di questo discorso? Per un semplice motivo: l’A-Force. Non ne fa parte nei fumetti, ma sarebbe una scelta interessante far crescere un personaggio in questo modo. Voi cosa ne dite? Siete propensi verso queste ipotesi, o secondo voi Steve Rogers è semplicemente andato ad Asgard per rendere il martello a Thor? A voi le ipotesi!

Steve Rogers e Margaret Carter

Durante il suo ultimo viaggio nel tempo per sistemare le gemme dell’infinito, Capitan America decide di non tornare più nel presente, ma di restare nel passato per poter vivere la sua vita accanto al suo grande amore, Peggy Carter. Non esiste una versione dei fumetti nella quale Steve e Peggy riescono a vivere il loro amore, ma, come ormai avrete capito, c’è sempre un ma!

Fra i tanti videogiochi Marvel, il mio preferito in assoluto è sempre stato Marvel Future Fight, nella Netmarble. In totale collaborazione con la Marvel, la Netmarble ha, in alcuni casi, riadattato la storia dei personaggi. Sono tre i casi, ma a noi ne interessa solamente uno: Sharon Rogers. In un universo alternativo, Steve non è mai rimasto bloccato sotto i ghiacci, ed ha potuto sposare Peggy, con la quale condividerà tutta la sua vita. Da questo grande amore nascerà Sharon, un vero e proprio misto fra i due, con i poteri di Capitan America e le abilità di Peggy Carter. Anche lei brandirà uno scudo, in grado di assorbire energia, insieme ad una lancia blaster. Con la “pensione” dei genitori, prenderà il nome di Capitan America.

Fin dalla sua prima apparizione nel gioco, Sharon Rogers è stato uno dei miei personaggi preferiti, ed onestamente adorerei vederla sul grande schermo. E perché no, potrebbe anche lei unirsi all’A-Force, vista l’assenza di Sharon Carter in Avengers: Infinity War ed Avengers: Endgame… che sia già tutto scritto?

La morte di Iron Man

È forse la scena che, più di tutte, volevamo saltare. Ho sperato fino all’ultimo in un salvataggio, ma non era destino. Però, questa morte, a che universo ci apre? Difficile a dirsi. Non esiste un universo fumettistico nel quale Tony Stark muore e la storia prosegue. C’è un però.

Tre anni fa è stato introdotto un nuovo personaggio, che ha attirato anche l’attenzione di Robert Downey Jr. (volto di Tony Stark/Iron Man): Ironheart, alterego di Riri Williams. Riri è una giovane ragazza di 15 anni che, grazie alle sue conoscenze in ingegneria, è riuscita a costruire una sua armatura “gemella” di quella di Iron Man. Incredibile, non trovate? Questa versione dell’eroina potrebbe essere perfetta per il cinema, dato che accanto a Spider-Man abbiamo Michelle “MJ” Hogan, interpretata da Zendaya, che per ora ha influito molto poco… che possa, il suo silenzio, essere la base per un futuro promettente? In fondo, qualcuno dovrà pur sistemare le armature di Spider-Man…

O perché no, il volto di Ironheart potrebbe anche essere quello di Shuri, la sorella di Black Panther, che ormai si è fatta riconoscere come una perfetta alleata tecnologia. Che sia il suo momento per entrare in campo come eroina? Chissà, magari scopriremo qualcosa in Black Panther 2, previsto non prima del 2020. Il Wakanda sarebbe il luogo perfetto per una nuova base degli Avengers: segreto, protetto ed ultratecnologico. Difficile a dirsi, scopriremo tutto con il futuro, ma le basi sembrano gettate…

Ora però ve ne dico un’altra… avete riconosciuto il ragazzo in penultima fila al funerale di Tony? No? Subito nemmeno io, ma, per nostra fortuna, esiste internet, che è un luogo stupendo. Il ragazzo è… Harley Keener (interpretato da Ty Simpkins). Ora si che sapete chi è. Ah no? Giusto… piccolo ripassino… Iron Man, nel suo terzo film, finisce in un garage dove, un bambino, lo assilla e lo aiuta, nella ricostruzione della sua armatura. Ecco, quel bambino, che all’epoca aveva solo 11 anni, oggi ne ha 16, e lo abbiamo rivisto durante l’ultimo saluto al grande Iron Man. Grazie alla sua passione, che si era ben fatta riconoscere in Iron Man 3, ed ai possibili studi che ne sono seguiti, potrebbe essere lui il successore di Iron Man? L’età ci sarebbe, potrebbe lottare accanto a Spider-Man in una versione nuova e più giovane degli Avengers.

Fuga di Gamora

Con il suo personale viaggio nel tempo, Thanos ha portato nel presente una versione ancora cattiva di Nebula ed una versione a lui alleata di Gamora. Queste sono infatti le versioni delle due ragazze precedenti a Guardiani della Galassia. Non hanno la minima idea di ciò che il loro futuro gli stava per riservare. Gamora sceglie comunque di fidarsi della versione futura di Nebula e di salvare l’intera umanità. È però confusa, non ha idea di dove il suo futuro l’avrebbe portata. Sparisce così, alla fine della battaglia finale contro Thanos, dopo aver aiutato gli Avengers.

Sono queste le basi per Guardiani della Galassia Vol. 3, previsto, ma senza una data di uscita e le riprese non sono ancora iniziate. Ai Guardiani della Galassia si unisce Thor, dopo aver lasciato Valchiria al comando della “Nuova Asgard”. Insieme a Quill avvia una diatriba su chi è il vero comandante, e probabilmente questo battibecco ci accompagnerà per tutto il prossimo film.

Possiamo ipotizzare che Guardiani della Galassia Vol. 3 vedrà due avventure simultanee. La scena post-credits di Guardiani della Galassia Vol. 2 introduce un nuovo personaggio, un certo Adam, creato da Ayesha, regina dei Sovereign. Fin dal primo istante, questo personaggio viene collegato ad Adam Warlock; nei fumetti è legato alla gemma dell’anima ed alle gemme dell’infinito in generale. Nell’attuale linea temporale le gemme sono al sicuro, ma è difficile da dire, data la potenza di Adam. Allo stesso tempo, i Guardiani della Galassia (o Guardiani di Asgard per Thor) rincorreranno Gamora per l’Universo? L’assassina è ora alla ricerca di se stessa, sola ed in un futuro di cui sa ben poco. Peter Quill e gli altri riusciranno a farla riunire alla sua famiglia?

Largo alle vostre ipotesi!

Avengers: Endgame ha chiuso un capitolo ed ha gettato le basi per la Fase 4 del MCU. Voi cosa pensate delle mie ipotesi? Siete d’accordo o no? Avete visto qualcosa in più? Intanto vi regaliamo una gallery dedicata ai 6 Avengers originali… anche se, come abbiamo visto nella scena finale, il concetto di Avengers è un po’ cambiato!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dal fondo del mar vi saluto,

 

Ariel
Giovane e con tanta voglia di realizzare i miei sogni. Mi piace scrivere di qualsiasi argomento e "giocare" con i social network! Sono convinta fermamente che, se inseguite nel modo giusto, le nostre passioni possono portarci ovunque!
Scroll to top
error: Incantesimo di protezione! condividi il contenuto per diffondere la nostra polvere di fata!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: